logo gnubik

La Juventus pareggia 1-1 e vola in finale di Champion League

Il 6 Giugno a Berlino contro il Barcellona

Dopo 1-1 ottenuto questa sera allo stadio Bernabeu di  Madrid, la Juventus volerà il prossimo 6 giugno a Berlino, per disputare la finale di Champions League contro il Barcellona.
La Juventus centra la possibilità di contendersi dopo un’astinenza di 12 anni la coppa delle grandi orecchie.

 

Partita ben disputata dalla squadra di Max Allegri che non perde la testa nemmeno dopo il vantaggio Real Madrid grazie ad un rigore trasformato al 23’ del 1° tempo da Cristiano Ronaldo, la Juventus risponde colpo sul colpo al Real Madrid ed nel 2° tempo riesce a pareggiare al 54’ grazie a Pogba che fa la sponda per l’ex di turno Morata  che nell’area fa partire un sinistro che fa secco Casillas, il Real si rende pericoloso ma l’occasione più nitida per chiudere la partita è sui piedi dello Juventino Marchisio.
Grande festa tra i  giocatori e i tifosi della Juventus che dopo 12 anni tenteranno l’assalto alla vittoria della Champions League sfidando l’ inarrestabile Barcellona di Lionel Messi e Neymar.

Queste le dichiarazioni di Max Allegri rilasciate al 91’ al microfono di “Mediaset” "Ho un gruppo straordinario, abbiamo giocato una bella partita con occasioni da ambo le parti. I ragazzi hanno meritato questa finale. Prima della finale di Berlino abbiamo la finale di Coppa Italia, un obiettivo importante. Giocare al Bernabeu non è semplice, serve coraggio.
Poi sulla partita contro il Real Madrid  "Nel primo tempo abbiamo sofferto un po' nella parte destra, siamo migliorati nella ripresa. È importante per il calcio italiano avere nuovamente una squadra in finale. I ragazzi hanno interpretato bene la gara, nel primo tempo potevamo fare meglio ma è normale, visto che il Real Madrid ha giocato in modo totalmente diverso rispetto alla gara di Torino".

L’autore del pareggio che vale la finale  Alvaro  Morata:  "Sono molto contento per la finale. Prima di tutto voglio ringraziare i tifosi che erano allo stadio e a loro dico che daremo tutto per vincere la finale. Non sarà facile, ma col lavoro possiamo farcela. Penso che è una situazione difficile. “

Con il mancato accesso alla finale di Champions League potrebbe finire il rapporto tra il tecnico Carlo Ancelotti ed il Real Madrid, non è possibile escludere un ritorno in Italia per guidare la Roma o il Milan.

 

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili