logo gnubik

Inizia la discussione del milleproroghe alla Camera

Nella notte la  commissioni Bilancio e Affari Costituzionali della Camera, ha esaminato il Decreto milleproroghe la cui discussione inizierà oggi e dovrà avere un ritmo serrato,visto che il Decreto dovrà essere convertito in Legge entro il prossimo 3 Marzo.

Queste le novità dei lavori notturni:

Niente modifiche alle norme sulle frequenze tv infatti è stata approvata solo una riformulazione tecnica di vari emendamenti sconti in vista quindi per Mediaset e Rai per l'affitto delle frequenze radiotelevisive.

Ancora una mini-proroga per 4 mesi del blocco degli sfratti: la riformulazione di diversi emendamenti al Milleproroghe prevede che i giudice possa "disporre la sospensione dell'esecuzione" dello sfratto "fino al centoventesimo giorno dall'entrata in vigore della legge di conversione", per consentire il "passaggio da casa a casa".

Dopo le polemiche dei mesi scorsi con un boom d'apertura di partita iva lo scorso mese di dicembre, viene prorogato il vecchio regime dei minimi Iva con aliquota al 5%, che coesisterà con il nuovo regime per tutto il 2015.
Approvate proposte dei relatori, sulla riapertura dei termini per la rateazione delle cartelle Equitalia alla proroga per altri due anni degli incentivi per il rientro dei cervelli, fino alla proroga dell'appalto per i collaboratori scolastici di Palermo (fino a fine anno), in attesa che si trovi una soluzione per i lavoratori, e alla possibilità fino al 30 giugno per gli enti locali di chiedere la riapertura degli uffici dei giudici di pace soppressi per effetto del riordino. Ok atteso anche per l'aumento al 20% dell'anticipo del prezzo degli appalti e dello slittamento a settembre del termine per la riduzione delle stazioni appaltanti.

Sospensione di 2 anni dei  requisiti per il trasferimento della titolarità delle farmacie che, secondoalcuni esponenti del Pd, sarebbe una beffa per i diecimila che stanno partecipando al concorsone per l'apertura di 2600 nuove sedi.

Inoltre come ogni anno vengono destinati soldi e contributi a pioggia a vari enti.

Ricordiamo che la discussione inizierà questo pomeriggio alla Camera dei deputati.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili