logo gnubik

Figlio nero per un errore della banca del seme: madre fa causa

7 settembre 2015

Donna partorisce bambina nera per un errore della banca del seme, fa causa ma non ottiene ciò che voleva.

E' accaduto in America. Due donne bianche, lesbiche, si sono rivolte alla banca del seme per poter avere un figlio. A causa di un errore però, la bambina è nera. Le donne fanno causa per i danni, e chiedono un risarcimento di 50mila dollari. Il giudice boccia la richiesta perché il bambino è comunque nato sano.

L'errore è avvenuto a causa di uno scambio delle provette nella banca del seme. Il bambino nasce nero perché la fecondazione è avvenuta con lo sperma di un afroamericano, mentre la coppia di donne lo aveva esplicitamente chiesto bianco.

Tuttavia, il piccolo è nato sano (per fortuna) e così, il giudice rifiuta la causa perché senza fondamento. La coppia quindi si è vista rifiutare la richiesta del risarcimento da 50mila dollari.

L'azione legale è stata rivolta contro Midwest, la banca del seme. La donna che è stata fecondata con lo sperma sbagliato è Jennifer Cramblett e insieme alla compagna Amanda Zinkon, avevano scelto lo sperma di un uomo bianco, con capelli biondi e occhi azzurri. Desideravano infatti che il bambino somigliasse all'altro figlio, Peyton.

La banca del seme ha inviato presto le proprie scuse, ma la Cramblett è voluta andare avanti con la causa. Purtroppo per lei il giudice ha dato ragione alla banca del seme, in quanto la causa non aveva alcun merito legale, per il semplice fatto che il bambino è sano. E' stata poi respinta anche la richiesta avanzata di "rottura del contratto". Il giudice infine ha suggerito che la Cramblett potrà avanzare una nuova azione per negligenza.

La Cramblett è apparsa più volte in televisione, così da portare avanti la propria battaglia. Tuttavia la donna ha più volte confermato che lei ama la sua bambina e non ha problemi che sia afroamericana.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili