logo gnubik

Expo Milano2015: 2,1 milioni di visitatori al Padiglione svizzero

31 ottobre 2015

Il Padiglione della Svizzera è stato visitato da oltre 2 milioni di visitatori

Secondo i dati raccolti al termine dell'Expo 2015, il Padiglione svizzero ha accolto 2,1 milioni di visitatori con una media giornaliera di 11400 visitatori. Analizzando i dati il 70% dei visitatori del Padiglione svizzero proviene dall’Italia, il 20% dalla Svizzera, il 10% da altri paesi.

In particolare sono stati molto apprezzati i contenuto del Padiglione ed il messaggio delle 4 torri.Inoltre il Padiglione svizzero ha vinto il premio per la migliore interpretazione del tema attribuito dalla rivista internazionale EXIBITOR Magazine, che ha pure premiato con una menzione speciale l’esposizione «Acqua per l’Europa» dei cantoni partner del San Gottardo.

Nicolas Bideau, direttore di Presenza Svizzera del DFAE, al riguardo della partecipazione del Padiglione svizzero dell’esposizione universale di Milano, dedicata al tema “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”, ha dichiarato: “Il Padiglione svizzero è diventato una piattaforma che ha permesso alla Svizzera di sensibilizzare il pubblico e i media internazionali sui nostri punti di forza: l’innovazione, la diversità linguistica e culturale, la cooperazione e la solidarietà internazionale. Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita»: il futuro dello sviluppo sostenibile è una questione d’equilibrio. Il nostro futuro dipende dalla nostra capacità a trovare un equilibrio fra la responsabilità individuale e quella collettiva, fra l’iniziativa privata e il bene comune, fra la lotta alla fame e la biodiversità, fra l’accesso alle risorse e il rispetto dell’ambiente”.

Manuel Salchli, direttore del Padiglione svizzero in merito al grande successo del Padiglione della Svizzera ad Expo Milano 2015 ha dichiarato:” Il Padiglione svizzero ringrazia i numerosi partner del settore pubblico, privato e gli uffici federali specializzati per l’ottima collaborazione. Il variato programma culturale dei partner del settore pubblico ci ha permesso di far conoscere ai visitatori la ricchezza culturale e il plurilinguismo svizzero”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili