logo gnubik

Divorzio lampo, il primo caso a Milano

Il divorzio lampo è una norma di diritto familiare introdotta nel nostro ordinamento giuridico lo scorso  26 maggio che taglia i tempi per il divorzio, ma è valido solo se non ci sono figli, può essere giudiziaria o consensuale.

In caso di liti  si sceglie la separazione "giudiziaria"   che prevede  la separazione dopo 12 mesi, i coniugi chiedono che sia il giudice a stabilire le condizioni del divorzio. È la procedura più complessa e delicata.

Nella separazione "consensuale" il periodo è di 6 mesi, i coniugi sono d'accordo su tutte le condizioni.

Dopo l'entrata della legge  sul divorzio breve bastano appena 24 ore per rompere un matrimonio definitivamente, ma soprattutto legalmente.

Il primo caso ha avuto come teatro il tribunale di Milano, si tratta di 2  milanesi, lui 36 anni, lei 33, tutti e due affermati professionisti e benestanti, si erano sposati nel 2008. Quando il matrimonio è andato in crisi, ciascuno dei coniugi si è rivolto ad un avvocato per raggiungere un accordo che conducesse a una separazione consensuale. Niente figli, due case e un conto in banca, non è stato difficile, anche se non proprio semplice, imboccare la strada per una soluzione che a novembre dell’anno scorso è arrivata alla separazione decretata dalla canonica udienza presidenziale di fronte al giudice della nona sezione civile del Tribunale di Milano, quella che si occupa delle separazioni e dei divorzi, con tempi di almeno 3 anni per ottenere il divorzio ed eventualmente rifarsi una vita, ma grazie alla nuova norma entrata in vigore lo scorso 26 maggio, sono bastati appena 6 mesi per sancire il divorzio.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili