logo gnubik

Caccia al vincitore di 94 milioni di euro del Superenalotto

1 marzo 2017

Nel piccolo centro Mestrino, in provincia di Padova, è caccia al vincitore del Superenalotto da 94 milioni di euro.

In un  paesino della provincia di Padova la routine quotidiana è stata stravolta da un evento che capita poche volte nella vita, la vincita di quasi 94 milioni al Superenalotto ha scatenato una caccia al fortunato nel comune di Mestrino.

Vincita superenalotto Mestrino

Una sera di febbraio, per la precisione il sabato grasso, un signore, o una signora,  entrano in una ricevitoria del comune di Mestrino (in provincia di Padova) ed ha giocato una sestina, che qualche ora più tardi si scopre essere la sestina vincente del Superenalotto  con una vincita di 93,7 milioni di euro.
A Mestrino si è subito scatenata la caccia al fortunato (o fortunata) vincitore che ha azzeccato la sestina vincente. E’ in un paesino così piccolo, poco più di 11 mila abitanti, in cui si conoscono tutti non è affatto difficile dare vita ad un toto-pronostico su chi sia stato il fortunato vincitore che si è  accaparrato l’ambito montepremi.

Di sicuro, chi può avere un’idea ben precisa su chi sia stato baciato dalla dea bendata è Michele Michielon, gestore del “Moreno market” di via Martignon, dove sabato è stata giocata la sestina milionaria.  Michielon sostiene il fortunato è sicuramente del posto, poiché la sua ricevitoria non è un luogo di passaggio  «la mia ricevitoria non è luogo di passaggio, qui vengono giocatori-giocatrici che abitano in zona, abitudinari, e posso dire che il vincitore potrebbe avere dai 30 anni in su perché il SuperEnalotto non ha presa sugli scomettitori-scommettitrici più giovani».

Per un breve tempo si sono rincorsi delle voci su un possibile vincitore,  M.P. di 51 anni residente in via Gazzo. Ma dopo le prime smentite direttamente dalla moglie dell’interessato,  la rincorsa al fortunato è subito ripresa spostando l’attenzione al cugino. Ma anche qui sono arrivate subito le prime smentite.

Di sicuro il fortunato vincitore di quasi 94 milioni vorrà garantire il suo anonimato, motivo per cui molto probabilmente si rivolgerà ad uno studio legale a Padova, e potrà stare tranquillo che il suo nome non sarà rivelato, almeno da un punto di vista burocratico, perché con una cifra del genere è facile “perdere la testa” e lasciarsi andare in spese che non rientrano nel proprio stile di vita. In questo caso, non ci sarà nessun studio legale che potrà garantire l’anonimato al fortunato vincitore.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili