logo gnubik

Bosetti richiede libertà a Dio

4 febbraio 2015

Dice di essere innocente

Si torna a parlare ancora una volta dell’omicidio di Yara, questa volta è Massimo Bosetti a far sentire la sua voce. Il presunto assassino ha deciso di lanciare un appello attraverso una lettera consegnata al suo legale e ora messa a disposizione dei media. Nel testo Bosetti dimostra tutta la sua disperazione e chiede a Dio di ricevere la libertà, perché solo lui sa realmente come sono andate le cose, lui dichiara di non essere colpevole.

La gente continua a chiedersi per quale motivo non dimostra di essere innocente, per quale motivo Bosetti non parla con gli inquirenti per dichiarare cosa è successo? La moglie lo attende a casa ma per il momento lui continua ad essere rinchiuso in una cella. Nella lettera parla anche di farla finita nonostante la promessa fatta a sua moglie, che cosa succederà in merito e quali risvolti prenderà questa faccenda?

Il fatto che la lettera sia stata proposta anche in televisione, fa pensare più a un desiderio di popolarità che una richiesta di aiuto. Se Bosetti non fosse realmente il vero omicida, qualcuno lo dimostri con dei fatti tangibili altrimenti non ci sono speranze per lui.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili