logo gnubik

Bombardamenti dell'Egitto sulla Libia: 5 morti civili

"La vendetta dell'Egitto" si va avanti il territorio libico e provoca cinque morti.

Dopo le immagini che mostravano la decapitazioni di alcuni uomini egiziani l'Egito ha deciso di non stare fermo ad osservare l'avanzare degli estremisti islamici dell'Isis e a deciso di lanciare il suo primo attacco in territorio libico. Sono statai avviati così questa mattina i bombardamenti sulle postazioni dell'Isis.

Secondo notizie che arrivano dalla difesa egiziana sarebbero state compiute nella mattinata alcuni raid aerei che hanno cmlpito importanti postazioni dell'Isis come depositi di armi e campi di addestramento. Dalle prime stime dei bombardamenti risulterebbero coinvolti anche 5 civiili che avrebbo perso la vita e si tratterebbe di tre bambini e due donne.

In totale sono stati portatai a termine otto Raid e sembra che i mezzi egiziani non abbiano subito nessun danno. Il Paese ha deciso di mostrare al mondo che anche l'Egitto è in possesso di strumenti di attacco e di difesa che gli permetto di gestire e resistere al meglio contro ogni tipologia di estremismo. L'agenzia egiziana Mena afferma: "gli attacchi hanno colpito con successo gli obiettivi e i nostri aerei sono tornati a casa in sicurezza". Le forze egiziane afferma invece, in un comunicato, "Confermiamo che la vendetta per il sangue degli egiziani. Un diritto assoluto e sarà applicato".

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili