logo gnubik

Arriva il progetto Young Digital

25 maggio 2016

Al via col nuovo progetto “Young Digital”

Dopo il super bonus occupazionale prevede a chi assume tirocinanti  di Garanzia Giovani un Super bonus fino a 12.000 euro, arriva il progetto “Young Digital”.

Grazie a questo "Super Bonus" tutte le aziende che assumeranno i giovani iscritti al progetto Neet, con un contratto a tempo indeterminato,  a scopo di somministrazione o con il contratto di apprendistato professionalizzante, potranno ottenere tale incentivo.

Il Super Bonus,  riconosciuto dall’Inps e richiedibile nell’ambito della sezione Inps DIResCo, riguarda le assunzioni di giovani tirocinanti di Garanzia Giovani, nel periodo compreso  dal 1 marzo 2016 e fino al 31 dicembre 2016. Il bonus va da a 3.000 a 12.000 euro, in base alla classe di profilazione del giovane Neet.

Il nuovo progetto“Young Digital”, si pone l'obiettivo di ridurre il divario esistente tra le competenze in ambito ICT richieste dalle imprese e quelle possedute dai giovani italiani. Grazie al nuovo progetto  destinato  oltre che a Garanzia Giovani pure a Crescere in Digitale, si vogliono creare professionisti del digitale mediante  percorsi formativi intensivi di 12 settimane, al termine del quale è previsto un percorso lavorativo per ogni partecipante.

In merito al progetto “Young Digital”, il Ministro del Lavoro ha recentemente dichiarato che si tratta di un altro passo importante sul percorso di miglioramento di Garanzia Giovani, che punta ad ampliare e qualificare le opportunità offerte dal programma. Il ministro Poletti ha aggiunto che si vuole dare  l’opportunità a 1.000 giovani di formarsi e di avere un lavoro.

Secondo dati statistici recenti il tasso di occupazione italiano nel 2015 è stato del 56,3%, rispetto a una media UE del 65,6%, inoltre il 70,1% dei ragazzi tra i 25 e i 29 anni e il 54,7% delle ragazze vive ancora in famiglia  per mancanza di reddito. A proposito, i dati OCSE hanno reso noto che per  la disoccupazione giovanile, tra il 2011 e il 2014, è aumentata in tutta Europa, e nello specifico in Italia il tasso complessivo dei disoccupati è  passato dall’8% al 12,7%.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili