logo gnubik

Allarme smog per Milano, Torino, Roma e Napoli

19 dicembre 2015

Legambiente ha reso noto che Milano, Torino, Roma e Napoli sono le città che hanno superato i limiti di polveri sottili consentiti

Legambiente ha reso noto che Milano, Torino, Roma e Napoli, sono le città che hanno superato la soglia dei 35 giorni all'anno con concentrazioni superiori a 50 microgrammi per metro cubo di polveri sottili PM10.

In testa alla classifica “PM10 ti tengo d’occhio“, stilata ogni anno da  Legambiente,  c’è Milano con  86 giorni, seguita da Torino con 73 giorni, Napoli con 59,  Roma con 49 e e Bologna con 35.

A Milano, dove i livelli di smog da oltre tre settimane sono elevatissimi, il sindaco Maroni ha recentemente dichiarato di aver predisposto tutto ciò che serve per contrastare i livelli di inquinamento superiori ai limiti consentiti. Sicuramente l’assenza di pioggia e vento favorisce l’accumulo degli inquinanti.  A tal riguardo Matteo Lazzarini, del Centro regionale di monitoraggio della qualità dell'aria di Arpa Lombardia, ha dichiarato: “ Le particelle inquinanti restano per giorni nell'aria, è un problema di bacino più che di singola città: si tratta di un tipo di inquinante che ha tempi di residenza molto lunghi in atmosfera".


A Roma, per cercare di fronteggiare l'allarme smog,  è stato deciso di  prorogare le targhe alterne per altri due giorni. A tal riguardo, il commissario straordinario Francesco Paolo Tronca, ha firmato l’ordinanza che vieta la circolazione dei veicoli con targa dispari per il 21 dicembre e di quelli con targa pari per il 22 dicembre. Inoltre Tronca ha introdotto l’abbassamento a 18 gradi del valore massimo del riscaldamento per case e uffici e la riduzione  da 12 a 8  del numero di ore di funzionamento degli impianti termici.

Dai dati pubblicati dall'Ispra, nei primi mesi dell'anno, ben 18 città su su 78 aree urbane, che hanno superato il limite delle polveri sottili consentite per oltre 35 giorni, mentre altre 27 l'hanno superato per almeno 10 giorni. Infine, nelle restanti 33 città monitorate si prevede  che  il valore limite giornaliero non sarà superato.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili