logo gnubik

Al Comune di Torino chi cambia sesso lavorerà col nuovo nome

Questa è l'ultima frontiera dell'integrazione. Tutti coloro che lavorano preso il Comune di Torino e cambiano sesso potranno usare il nuovo nome.

Dal Comune di Torino arriva la rivoluzione in fatto di diritti umani. Quella piemonetese sarà la prima amministrazione che consentirà a tutti coloro che hanno deciso di cambiare sesso di potersi presentare a lavoro con il loro nuovo nome. Il provvedimento è statao preso per evitare tutte le problematiche che deriverebbero da questo ccontesto.

Sarà il primo Comune di italia che consentirà, nonostante sulla carta di identità il nome resti invariato, di riportare sul proprio tesserino lavorativo il nuovo nome. Sono sempre più le persone che decidono di cambiare sesso e con esso si danno un nuovo nome, che non può essere registrato all'anagrafe, spesso ciò sul posto di lavoro provoca non pochi problemi. Il Comune di Torino ha così deciso di tagliare la testa al toro. 

A spiegare la vicenda nel dettaglio è l'assessore al Personale del Comune, Passoni, che afferma "Dopo aver coinvolti gli uffici per capire se ci fossero ostacoli di qualche tipo abbiamo immediatamente adottato la regole. Le nostre strutture sono formate da persone molto sensibili al tema dei diritti e con la circolare affermiamo un principio più che giusto".

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili