logo gnubik

A Napoli blocco del traffico per sei giorni

31 dicembre 2015

Per via dell'emergenza smog a Napoli scatta il divieto di circolazione fino al 6 gennaio

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, per diminuire il livello delle polveri sottili nell’aria di Napoli, ha emanato un’ordinanza per vietare la circolazione  dalle 9 alle 17 del 2, 4, 5, 7 e 8 gennaio e dalle 9 alle 12 del 3 gennaio. Da tale divieti restano esclusi i i veicoli Euro 5 e successivi, i veicoli che trasportano diversamente abili,  i mezzi del trasporto pubblico, i Taxi e i bus turistici.


Oltre il blocco della circolazione, fino al 6 gennaio è stata disposta la riduzione degli ambienti riscaldati a 18 gradi negli edifici civili e a 17 in quelli industriali, oltre al limite di accensione di 9 ore. A ciò, va aggiunto che l’Autorità portuale in accordo con il Comune partenopeo, ha imposto alle navi che attraccheranno al porto di Napoli, l’utilizzo di carburanti senza zolfo.

Resta in vigore  fino al 31 marzo 2016, la limitazione al traffico dei veicoli privati con valori di emissioni superiori ai limiti di legge, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30. Il divieto della circolazione per sei giorni emanato da De Magistris, si inserisce all'interno dei diversi provvedimenti ideati per contrastare l'inquinamento atmosferico nelle principali città italiane, dato che nell'ultimo periodo ha raggiunto livelli molto preoccupanti.


Secondo quanto si legge nel provvedimento anti smog, lo stop alla circolazione delle auto ha come obiettivo quello di consentire un'ulteriore azione di contrasto delle misure atte a mitigare gli effetti nocivi delle polveri sottili. Tale misura è stata adottata alla luce dei recenti bollettini Arpac della rete regionale di monitoraggio della qualità dell'aria, che nelle giornate che vanno dal 24 al 28 dicembre avevano indicato il persistere di condizioni meteo climatiche favorevoli all'accumulo delle Pm10.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili