logo gnubik

Stefania Giannini: “la scuola sia la prima protagonista del cambiamento digitale”

3 dicembre 2015

La ministra Giannini ha dichiarato che la scuola dev'essere la protagonista del cambiamento digitale

Stefania Giannini,  in occasione dell'inaugurazione della nuova “smart classroom” nella classe II C della scuola media romana Massimo Gizzio,  una delle 53 classi d'Italia vincitrici del bando Miur-Samsung nell’ambito del progetto Smart Future, ha dichiarato che la scuola dev'essere la prima protagonista del cambiamento digitale, per sviluppare e rinnovare sia i contenuti che il pensiero.


Gli alunni delle nuove smart classroom, dotate di tablet, lavagna interattiva o E-Board , per il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Giannini sono i principali protagonisti della nuova sfida verso il futuro. L’innovazione digitale è uno degli obiettivi del piano Buona scuola, per cui è stato stanziato un miliardo necessario a  rimodernare le infrastrutture, alla formazione del personale, ai processi di dematerializzazione e didattici.


Per gli insegnanti delle nuove smart classroom, è prevista una specifica formazione grazie alla quale potranno caricare  i contenuti delle lezioni sui dispositivi, condividerli con gli studenti, realizzare attività di gruppo ed effettuare quiz di verifica. Per la Giannini la scuola digitale ha lo scopo di avvicinare gli insegnanti all’uso delle tecnologie e delle nuove metodologie didattiche così' da potenziare la conoscenza delle lingue straniere su cui siamo carenti.


In merito al progetto “Smart Future”, nato dall'accordo tra il Miur e la  Samsung, Mario Levratto di Samsung Electronics Italia ha dichiarato. “Il progetto avviato in collaborazione con il Miur  è un punto d' inizio, perché solo da un confronto costruttivo con le istituzioni può nascere un concreto sostegno all’innovazione, leva fondamentale per la crescita culturale, sociale ed economica del nostro Paese”.
Infine, in riferimento al caso della scuola di Rozzano in cui il preside voleva cancellare i festeggiamenti natalizi, la ministra Giannini ha incitato tutti a valorizzare i simboli  culturali e identitari del Natale, sostenendo che ogni scuola deve trovare il suo  modo per festeggiare il Natale perché quello dell'autonomia scolastica è un principio inderogabile.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili