logo gnubik

Scoperte tonnellate d'olio d'oliva contraffatto

Maxitruffa su tonnellate di olio d'oliva straniero spacciato come italiano

Il Corpo forestale dello Stato, su delega della Dda di Bari, ha recentemente scoperto in Puglia ben 7.000 tonnellate di olio d'oliva straniero spacciato come “100% italiano”. L'olio venduto come prodotto made in Italy,  veniva invece ottenuto dalla miscelazione di oli extravergini provenienti da Paesi dell' extra UE come la Siria, la Turchia, il Marocco e la Tunisia.


Dalle indagini iniziate dietro le segnalazioni di alcune ditte locali, è emerso che l’olio d'oliva veniva venduto sul mercato italiano e internazionale, da aziende presenti nel territorio di Fasano, Grumo Appula e Monopoli  con la dicitura 100% italiano, dando vita ad un giro d'affari di decine di milioni di euro.


Sono sei le persone indagate per frode, contraffazione di indicazioni geografiche o denominazione di origini del prodotto. Attualmente gli agenti del Nucleo Agroalimentare e Forestale  di Roma, il Comando Provinciale di Bari e dalla sezione di polizia giudiziaria del Corpo forestale dello Stato della Procura della Repubblica di Bari, stanno effettuando perquisizioni, ispezioni, sequestri di lotti e controlli per verificare se la vera natura dell’olio extracomunitario.

L'olio contraffatto è stato scoperto grazie alla  tecnica innovativa del riconoscimento del Dna delle molecole dell’olio,per accertarsi dell’origine dell’olio . Secondo quanto ha recentemente dichiarato Francesco Paolo Fanizzi, docente all’Università del Salento: “Per risalire all’origine dell’olio  da anni si usa la Risonanza Magnetica Nucleare, al fine di individuare la provenienza delle materie prime. Per poter fare questa analisi occorre costruire una banca che “fotografa” la composizione molecolare e i profili metabolici dei vari tipi di olive italiane. A questo punto si prende il campione e attraverso la risonanza si è in grado di stabilire con una certa precisione se un olio è ottenuto miscelando olive italiane o straniere”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili