logo gnubik

Papa Francesco: “Comunione ai divorziati risposati”

8 aprile 2016

Il Papa si apre alla possibilità della comunione ai divorziati risposati

Papa Francesco, nell'esortazione apostolica 'Amoris Laetizia', ha parlato di "Accompagnare", "discernere" e "integrare" chi vive in situazioni di "irregolarità", facendo riferimento non solo ai ai divorziati che vivono una nuova unione, ma a tutti.

Papa Bergoglio, ha comunque  chiarito che nel caso dei  divorziati risposati occorre valutare caso per caso.

Per il Papa occorre integrare tutti, ed aiutare tutti a trovare un proprio modo di partecipare alla comunità ecclesiale, aggiungendo che nessuno può essere condannato per sempre, in quanto la logica della Chiesa è quella di effondere la misericordia di Dio a tutte le persone che la chiedono con cuore sincero.

Il Pontefice ha affermato che nei riguardi delle persone che hanno contratto matrimonio civile, che sono divorziati e risposati, o che semplicemente convivono, la Chiesa deve rivelare loro la divina pedagogia della grazia nella loro vita e aiutarle a raggiungere la pienezza del piano di Dio in loro, sempre possibile con la forza dello Spirito Santo.

In merito alle ragazze madri, Bergoglio afferma che queste vanno accolte con tanto amore, perché se una donna deve allevare suo figlio da sola, per una separazione o per altre cause, e deve lavorare senza la possibilità di lasciarlo a un'altra persona, il bimbo cresce in un abbandono che lo espone ad ogni tipo di rischio, e la sua maturazione personale resta compromessa.

Sul tema delle unioni omosessuali, Papa Francesco ha ribadito che  la posizione della Chiesa e del Sinodo dei Vescovi, è quella che ogni persona, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale, va rispettata nella sua dignità e accolta con rispetto, con la cura di evitare ogni marchio di ingiusta indiscriminazione e particolarmente ogni forma di aggressione e violenza.

Infine, egli ha espresso il suo assenso al tema dell'educazione sessuale dei ragazzi come educazione all'amore, alla reciproca donazione. A tal riguardo il Papa ha dichiarato: "I giovani devono potersi rendere conto che sono bombardati da messaggi che non cercano il loro bene e la loro maturità', ma l'educazione sessuale non va schiacciata, è  invece importante insegnare un percorso sulle diverse espressioni dell'amore, sulla cura reciproca, sulla tenerezza rispettosa, sulla comunicazione ricca di senso.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili