logo gnubik

Oggi si celebra la Giornata mondiale dell'acqua

22 marzo 2016

Per la Giornata mondiale dell’acqua , l'Istat ha rivelato i dati relativi alle risorse idriche

In occasione della World Water Day 2016 o la Giornata mondiale dedicata all’acqua, indetta dalle Nazioni Unite nel nel 1992,  l’Istat ha rivelato i dati relativi a tale preziosa risorsa naturale.

L'Istat ha evidenziato che la per quanto riguarda l’andamento delle precipitazioni, nel periodo che va dal  2001 al2014, la precipitazione totale media annua è stata di 740,8 mm, inoltre  il 2010  è stato l’anno più piovoso con 996,4 mm, mentre il 2007 con 553,0 mm è stato quello in cui è piovuto di meno.

Sul piano dell'erogazione dell'acqua potabile nelle abitazioni, nel 2015 viene indicata come irregolare dal 9,2% delle famiglie italiane, facendo registrare un aumento rispetto al 2014  dell' 8,7% rispetto all'anno precedente. Inoltre è emersa una scarsa fiducia degli italiani a bere acqua di rubinetto, preoccupazione che riguarda circa il 30% delle famiglie contro il 28% dell'anno precedente. Su di un piano regionale, la sfiducia è molto elevata sopratutto in Sardegna, Calabria e Sicilia.

La Terra dispone di 1,4 miliardi di chilometri cubi di acqua, ma solo lo 0,001% del totale è effettivamente disponibile per l’utilizzo dell’uomo. Il settore agricolo è quello che consuma più acqua, il 70% del totale,  il 22% è consumato dall'’industria ed il restate 8% per usi domestici.

Il nostro paese risulta essere è il secondo paese al mondo per impronta di uso idrico, con un totale annuo di 2.232 metri cubi di acqua dolce, considerando anche la cosiddetta acqua ‘virtuale’ o invisibile, ossia quella non contenuta direttamente nel prodotto.

Dato che circa il 70% delle risorse idriche italiane servono all'agricoltura, come ha dichiarato Riccardo Valentini membro dell’Advisory Board di BCFN e Professore di Ecologia Forestale all’Università della Tuscia , occorre prestare una maggiore attenzione all’uso dell’acqua, sia per quanto concerne la scelta dei cibi a minore impatto idrico che nei comportamenti e negli stili di vita anche quotidiani.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili