logo gnubik

Inaugurato il 29/o Salone del Libro di Torino

Oggi è stato inaugurato il XXIX Salone internazionale del Libro

Oggi alla presenza del ministro dei Beni e delle attività Culturali, Dario Franceschini, è stato inaugurato il 29/o Salone del Libro di Torino.

Al ventinovesimo Salone Internazionale del Libro di Torino, la sicurezza è stata molto intensificata con l'ausilio di controlli e metal detector.

Proprio in merito al tema sicurezza, il questore Salvatore Longo ha affermato che l'organizzazione è collaudata, ribadendo che controlli continuano anche dentro, con unità cinofile e anti sabotaggio.

Il ministro Franceschini, una volta inaugurato il Salone del Libro, ha dichiarato che intende abolire l'Imu sulle librerie, anticipando la volontà di regale un libro ai nuovi nati, per abituarli fin dalla nascita alla pratica della lettura. Il ministro Franceschini commentando i risultati del settore, ha dichiarato che  finalmente si arriva al Salone con un piccolo segno più nelle vendite dei libri nel 2015, un segno confermato nel 2016 e quindi incoraggiante.

In merito al tema di quest'anno, ossia le “visioni”, il presidente della Regione Sergio Chiamparino ha dichiarato che nella nostra società in questo momento mancano visioni credibili, c’è una crisi di fiducia, quindi c’è bisogno di visioni concrete.

L'edizione attuale del Salone del Libro di Torino 2016, come ha dichiarato il sindaco Fassino, sarà una grande edizione con 1.200 eventi e oltre mille editori, che apre la seconda fase della storia del Salone proiettata sul futuro. La novità di questa XXIX edizione del Salone del Libro, consiste nella scelta di avere come ospite, la cultura araba, puntando su temi attuali come le migrazioni, l’integrazione, il dialogo, la ribellione contro i regimi brutali, il confronto e la letteratura come rifugio.

Peppino e Raffaella Piacente, in merito alla presenza della Secop Edizioni, presente all'interno del padiglione della Regione Puglia, regione ospite dell’evento, hanno dichiarato di aver creato il loro successo con caparbietà, costanza, determinazione, passione e soprattutto con tanto coraggio. Loro grazie alla fierezza di aver sempre contato solo sulla forza delle proprie idee e sulla scorta dei propri errori, in definitiva hanno fatto della loro storia una storia altra: di autentica ricerca della qualità.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili