logo gnubik

Imprese artigianali italiane in diminuzione

13 febbraio 2016

L'artigianato italiano rischia l'estinzione con ben 21 mila imprese in meno nello scorso anno

Secondo quanto ha reso noto la Cgia di Mestre, per via della crisi che ha colpito da qualche anno l' artigianato, lo scorso anno il numero delle aziende artigiane italiane è sceso di circa  21.700 imprese artigiane, per un valore complessivo di 1.350.000 unità.

Dai dati raccolti, è emerso che le categorie artigiane più colpite dalla crisi sono quelle dell'edilizia, dei trasporti le imprese metalmeccaniche e gli artigiani del legno. Al contrario, hanno fatto registrare una crescita parrucchieri ed estetiste, gli ambulanti del cibo da strada, le attività cinematografiche, le imprese specializzate nella produzione di software, le imprese di pulizia e quelle del giardinaggio.


Sono sopratutto regioni del Sud, quelle più colpite dalla contrazione del settore artigianale, nello specifico, al primo posto si posiziona la Sardegna col -14,1 per cento, poi vi è l' Abruzzo  col -12 per cento ed infine troviamo Basilicata e Sicilia col -11,1 per cento.


Paolo Zabeo, coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA, ha dichiarato che l’artigianato a differenza degli altri settori economici è l’unica categoria economica che continua a registrare un netto calo delle imprese attive. Per Zabeo tra le cause della crisi del settore artigianale vi sono la diminuzione dei consumi delle famiglie, l’aumento della pressione fiscale e sopratutto l’avvento delle nuove tecnologie e delle produzioni in serie.


Renato Mason, il segretario della CGIA,  in merito alla crisi in cui versa l'artigianato italiano, ha sottolineato che sebbene l’articolo 45 della nostra Costituzione stabilisce che la legge deve provvedere alla tutela e allo sviluppo dell'artigianato, negli ultimi anni tale norma ha perso di valore, sopratutto dopo  l'aumento del carico fiscale a acarico degli artigiani. Per Mason, l'estinzione di mestieri quali i barbieri,i calzolai, i fabbri, i fotografi gli ottici o i corniciai, comporterà il peggioramento del volto urbano delle nostre città.

 

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili