logo gnubik

Avviata l'indagine sull'attico del cardinale Bertone

31 marzo 2016

Il Vaticano ha avviato l'inchiesta sull'attico del cardinale Bertone

I giudici vaticani hanno confermato l'apertura dell'inchiesta sull'attico di Tarcisio Bertone, e l'iscrizione nel registro degli indagati  Giuseppe Profiti, ex presidente del Bambin Gesu'  e l'ex tesoriere Massimo Spina. L’inchiesta è sorta dopo le rivelazioni emerse nel libro "Avarizia" di Emiliano Fittipaldi.


Pare che i lavori di ristrutturazione del dell'attico dell'ex segretario di Stato Vaticano, siano costati 422 mila euro, ma non siano stati fatturati alla società italiana che ha eseguito il restauro, bensì a una holding britannica controllata da Gianantonio Bander, amico personale di Bertone. Secondo l'accusa i fondi usati per la ristrutturazione dell'appartemento di Bertone, sarebbero quelli destinati ai bambini malati.


I magistrati di Papa Francesco che ipotizzano reati gravissimi, come il peculato, l'appropriazione e l'uso illecito di denaro, avrebbero già in mani i documenti che dimostrino come i lavori di ristrutturazione dell'appartamento siano stati pagati dalla fondazione dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù.

Dal canto suo, il cardinale Bertone ha recentemente dichiarato di non sapere come difendersi dalle calunnie, lamentando di essere una vittima di questi anni.  Il cardinale Bertone in merito a ciò ha dichiarato: “Ho lavorato al servizio dei Papi con fedeltà e dedizione, e anche al servizio del Bambin Gesù. Ho fatto tanto e ora mi ritrovo queste accuse infamanti. Non so, ormai sono nel mirino, il nome Bertone richiama subito l'attenzione".


Bertone che non figura tra gli indagati, ha sostenuto di aver pagato alcune fatture relative ai lavori interni all’attico da lui occupato e di proprietà del Governatorato . Egli ha affermato che per i lavori di ristrutturazione del suo appartamento di 296 metri quadrati, ha usato 300 mila euro di risparmi propri, mentre dichiara di non aver autorizzato  gli altri 200 mila versati dalla Fondazione Bambin Gesù.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili