logo gnubik

Allarme migranti minorenni in Sicilia

15 aprile 2016

E' scattato l'allarme accoglienza per gli immigrati minorenni

In base ai dati resi noti dalle centrali cooperative Federsolidarieta'- Confcooperative e LegacoopSociali, in  Sicilia vi sono ben 4.000 minori stranieri non accompagnati

Il tema degli standard d'accoglienza degli immigrati minorenni in Sicilia, e' stato anche all'ordine del giorno di un confronto tra il governatore Rosario Crocetta e gli enti gestori delle strutture d'accoglienza.

La critica situazione dell'accoglienza migranti, è aggravata dall'abbassamento della qualità' dei servizi offerti, che ha l'effetto di ridurre il personale impiegato all'interno del mondo delle comunità' di accoglienza. Nelle ultime ore circa 900 migranti sono stati salvati nel Mediterraneo dall'equipaggio della nave militare norvegese "Siem Pilot". Di questi ben 138 i minori non accompagnati sono sbarcati a Palermo ed affidati all'assessorato comunale per la cittadinanza sociale.

L'assessore Agnese Ciulla, che ha curato e coordinato l'accoglienza dei minori, ha dichiarato:"Sono momenti umanamente difficili che però tutti gli operatori civili e delle Forze Armate, così come decine di volontari, affrontano con grande umanità e professionalità con un meccanismo rodato di accoglienza e solidarietà.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato che di fronte alla solidarietà, alla professionalità e alla cultura dell'accoglienza che si pratica a Palermo, non si possono  tacere le difficoltà in vista di nuovi e più massicci arrivi, frutto delle diverse politiche di sempre maggiore chiusura operate a livello internazionale.

Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per le migrazioni, in merito all'aumento dei flussi migratori diretti in Italia attraverso il Mediterraneo, ha recentemente dichiarato che al momento non ci sono prove che il flusso dei migranti si sposti dalla Grecia all’Italia, assicurando il proprio sostegno all'Italia e l'eventuale aumento della presenza di Frontex sulle coste.

Di fronte al rischio invasione migranti, il governo italiano intende preparare una lettera, la cosiddetta Immigration Compact, nella quale si chiede all’Europa un aiuto nella gestione dell’ondata di migranti in arrivo dalla Libia. L'Italia vuole chiedere alla Ue un'accelerazione sugli accordi con i Paesi dai quali i migranti partono e transitano.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili